Le caratteristiche dei video pubblicitari che catturano l’attenzione online.


Internet è nelle nostre mani e nelle nostre tasche. Costantemente attraverso i nostri smartphone accediamo ad informazioni, ma il modo in cui fruiamo dei contenuti è influenzato dal mezzo che utilizziamo per accedervi.

Recenti ricerche di Facebook hanno dimostrato che le persone fruiscono dei contenuti del social media più velocemente su mobile che su desktop. E il successo del mobile ha un’influenza enorme sugli acquisti: negli Usa, durante il Black Friday il 50% degli acquisti online è avvenuto da mobile. Un acquirente “multi-canale” su tre effettua ricerche da mobile prima di procedere all’acquisto online o off-line (dati Atlas).

I video sono tra i contenuti preferiti. Nel mondo su Facebook si “consumano” 100 milioni di ore di video al giorno.

Alcuni test hanno dimostrato che un utente è in grado di ricordare il contenuto di un video apparso sulla sua Timeline anche dopo averlo visto per un solo quarto di secondo.

Nei primi secondi di un video sta la chiave del tuo successo, sia che l’obiettivo sia la vendita o la brand awarness.

Secondo una ricerca Facebook – Nielsen il 47% del valore di una campagna video si misura nei primi 3 secondi, più del 74% nei primi dieci.

Più velocemente si cattura l’attenzione dell’utente in un video-ad e più facilmente si comunica il proprio messaggio.

Dalle ricerche sappiamo che il 65% delle persone che guardano i primi tre secondi di un video pubblicitario proseguiranno almeno fino a 10 secondi, e di questi il 45% continuerà a guardare fino a 30 secondi. Le miniature del video e i titoli sono determinanti per catturare l’attenzione dell’utente. Le caratteristiche contenute in questo minimo tempo e spazio possono determinano la connessione che l’utente farà tra il video e il vostro brand: colori, temi, immagini, volti riconoscibili di persone che parlano, prodotti, scene con azioni.

Ma attenzione: la maggior parte dei video vengono visti, ma non ascoltati. Spesso il suono è off (nel 41% dei casi dei video pubblicitari fruiti su Facebook). Ciò significa che il vostro video-ad deve essere fatto per funzionare senza audio. Ciò che colpisce sono le immagini dei primi fondamentali secondi.

Loghi, iconografia riconoscibile del prodotto, tratti distintivi devono apparire subito: in questo modo si fissano nella mente e determinano la riconoscibilità della campagna.

Oltre a queste indicazioni non ci sono formule universali. La sperimentazione è l’unica via possibile, testando con il supporto di esperti del settore lo storytelling creativo che funziona meglio per il vostro brand.

 

via facebook for business

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn