Quattro regole per il social-post perfetto


4_crowdÈ un po’ come il Santo Graal: lo cercano tutti. Alcuni dicono di averlo trovato, ma non lo mostrano mai a nessuno. Stiamo parlando del post perfetto sulle piattaforme social. Ci sono piccole regole che aiutano a migliorare le performance dei contenuti postati.

Sì, certo, non che sia possibile fare contenuti poco interessanti, ripetitivi e aspettarsi – seguendo queste regole – di far impennare l’engagement, eh! Però facciamo un accordo: voi pensate ai contenuti stra-interessanti, quelli a cui non-si-può-dire-di-no, noi vi proponiamo qualche semplice consiglio da seguire per mettere in bella vista le vostre creazioni in modo chiaro ed efficace.

Affare fatto!

1. Sorridete.

I post un po’ cattivelli, oppure quelli dove ci si lamenta senza ironia, non sono amati dalle community. Le persone cercano ispirazione, positività e nuovi stimoli. Siate positivi e divertenti nel confezionare il vostro contenuto.

2. Non farla vedere subito!

Non non è il consiglio della saggia nonna. Ma una strategia che può tornare utile sui social. Siate un po’ misteriosi (ma non troppo): il vostro contenuto deve invogliare le persone a cliccare sul post per scoprire tutto. La notizia deve essere anticipata e non mostrata subito. La notizia! Chiaro? Per il resto fate voi…

3. Apri la finestra.

Un link non è altro che una finestra su un altro mondo, una velocissima macchina del teletrasporto che da un luogo porta subito ad un altro. Magari un link è proprio il modo per scoprire la notizia in tutta la sua bontà. Insomma, il consiglio è: mettete un link! Meglio ancora se il link è accorciato tramite un servizio che inserisce un piccolo indizio su dove si finirà. Questo piccolo accorgimento migliora molto le performance del post. Piccolezze, ma di grande valore.

4. Image is the king.

In questi ultimi mesi, a partire dal notissimo “content is the king” a turno, il trono è passato un po’ per le mani di tutti. Non volevamo sottrarci. Ma non solo per questo abbiamo dato (ad interim?) il regno all’immagine: un buon visual può cambiare le sorti di un post. Se potete, inseritelo: naturalmente di qualità e se proprio volete strafare, siate ironici e divertenti. Lo share, allora, non tarderà ad arrivare.

Non dimenticare che molte persone vedono i contenuti dallo smartphone o comunque in versione mobile, per questo è bene assicurarsi della corretta visione: ok ad immagini semplici e occhio a dove mettere le scritte… rimanete nelle aree centrali!

5. L’ora X

Il posting è programmabile, lo sanno tutti. E allora perché non sfruttare questa opportunità? È importante postare quando il pubblico è online, non solo quando è aperto l’ufficio. Ad esempio, il week-end è un momento d’oro per l’engagement. Significa che ci saranno presto dei community manager “della domenica”?

Altro da aggiungere? Volete raccontarci qualche altra regola d’oro?

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn