#TheDress, gli altri brand e il Newsjacking


Lego_The Dress
Avete seguito il caso online #TheDress? Tranquilli, non vogliamo aprire una discussione su quale sia il colore del vestito o chiedervi qual è la tonalità che percepite o ancora cercare di dare una spiegazione scientifica del perché si possano vedere tinte differenti nello stesso abito. Se ne è già discusso ampiamente.
Desideriamo però fare una piccola riflessione su come i brand abbiano sfruttato il momento di celebrità di #TheDress per fare un po’ di real time marketing, utilizzando la tecnica del newsjacking.

Cos’è il newsjacking?
David Meerman Scott, autore del libro Newsjacking lo  definisce come “il processo in cui vengono inserite idee o punti di vista, in tempo reale, col fine di generare copertura mediatica per se’ stessi o per il proprio business. Si crea così una situazione  in cui si è tutti alle stesse condizioni e dove  letteralmente chiunque può fare newsjacking – ma, quel nuovo livello favorisce i giocatori che sono attenti, pronti a reagire e abili a comunicare.”
#TheDress ha regalato lo scenario perfetto per mettere in vetrina prodotti e servizi di brand nazionali e internazionali con un pizzico di originalità e divertimento.
Questa tecnica assicura a chi la sappia sfruttare in tempo reale alti tassi di engagement da parte degli utenti che prendono parte a discussioni con il cancelletto creato per l’occasione, e che condividono, quasi istantaneamente, le immagini che ritengono meritevoli di essere viste dalla propria rete di contatti.
Abbiamo provato ad analizzare i post su Twitter inserendo “#TheDress” nel campo di ricerca e abbiamo raccolto  le immagini  più divertenti e significative .
Ci sono brand che hanno patteggiato per un colore, come Barilla ed Estathè e chi, più semplicemente, ha dato visibilità ai propri prodotti richiamando i colori protagonisti della discussione, come Kiko che chiede ai propri follower di che colore vedono gli ombretti nella foto oppure Lego che rassicura i propri utenti che possono avere sia la bambolina con il vestito bianco e oro, sia quella con il vestito blu e nero.
C’è anche chi ha cavalcato l’onda con uno scambio di tweet come è accaduto tra il Cirque Du Soleil e Ikea USA, i colori che vedono sono sempre e solamente due, giallo e blu.
Insomma quasi tutti, anche quelli che non hanno creato materiali ad hoc per l’occasione, si sono sbizzarriti per richiamare l’attenzione del consumatore su di loro e per concedersi, grazie a #TheDress 5 minuti o più di buona visibilità.
Aspettiamo i vostri commenti sulle pubblicità che vi hanno colpito di più, quelle che trovate più originali o che non vi sono piaciute per niente.
Buona Visione!
PS Per chi non lo sapesse ancora, alla fine è stato confermato che il colore di #TheDress è nero e blu #TheDress, gli altri brand e il Newsjacking 2
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
Presenti alla Smart Future Academy di Brescia con un workshop per giovani.
Il 68% di chi li ha realizzati è soddisfatto o molto soddisfatto dei risultati. I
Progetto per l’innovazione industriale 4.0: macchinari più “smart” grazie all’integrazione con i chatbot.
L’ingresso nel capitale societario consentirà alle due realtà di ampliare i servizi per le aziende
Anche per il 2019 CrowdM continuerà a tracciare la digital strategy del marchio, curando ogni